2 Giugno: Occhio alle bolle di Occhibolleri - Parco Culturale di Camaiano

Vai ai contenuti

Abbiamo trascorso una splendida giornata di sole nella frescura dei boschi della Macchia Escafrullina che nasconde cose straordinarie come una imponente, bellissima e misteriosa diga denominata il “Muraglione”, della quale sono ancora del tutto accertati l’età di costruzione e gli scopi per cui fu costruita.
Successivamente abbiamo visitato una lecceta secolare di rara bellezza, una sorgente ipotermale e una magnifica placca di travertino.
Proseguendo la passeggiata, verso la fine della mattinata siamo arrivati alla mofeta di Occhibolleri dove sono ancora attive delle manifestazioni idrotermali in forma di fuoriuscite dal terreno di gas che gorgoglia nelle pozze di acqua.
   

Infine abbiamo raggiunto la "capanna dei cacciatori" dov'era in attesa lo staff cucina del CSSTO con un pranzo di tutto rispetto: una squisita zuppa cucinata con ortaggi locali e schiacciata, preparate da La Madia di Nibbiaia; formaggio caprino fresco prodotto dall'azienda Meet Good al Gabbro; miele prodotto dalla Fattoria Le Cerretelle; dolci casalinghi preparate dalle nostre volontarie; il vino della Fattoria di Paltratico e, per concludere, anche il caffè. Tutto quanto senza l'uso di plastica: abbiamo utilizzato stoviglie e posate compostabili e servito l'acqua in bottiglie di vetro con vuoto a rendere.

Dopo il pranzo abbiamo affrontato l'ultima tappa della nostra passeggiata esplorativa andando a visitare la suggestiva galleria di una miniera di magnesite, riuscendo cosi ad immaginarci momenti di lavoro dei nostri nonni.



20/05/2020
Privacy Policy
Torna ai contenuti